giovedì 2 febbraio 2012

The Song of the Day #45 - Crippled Black Phoenix

E' dal 2006, anno in cui debuttano con "A Love of Shared Disaster", che li seguo convinto che a quel piccolo gioiello sarebbero succedute altre perle di uguale o maggior valore, e che prima o poi ne sarebbe uscito un capolavoro. Ci sono andati molto vicini prima con "Night Rider" nel 2009 e poi con "I, Vigilante" l'anno successivo, ma complice qualche eccesso di troppo entrambi i lavori sono purtroppo rimasti un po' nell'anonimato. Stavolta no, non credo sia possibile ignorare quest'album. Lo dico piano perché non vorrei che qualcuno si spaventasse: i Crippled Black Phoenix hanno realizzato il loro "The Wall"!


Innanzitutto due parole per chi non li conosce. I Crippled Black Phoenix sono un supergruppo britannico fondato da Justin Greaves (Electric Wizard) e Dominic Aitchison (Mogwai) nel 2004, con altri musicisti provenienti da diverse band del Regno Unito. Si propongono come una commistione di suoni che vanno dallo stoner al progressive fino al post rock e fin qui hanno inciso 6 album compreso questo "(Mankind) The Crafty Ape" pubblicato a fine gennaio.


Dicevo di una similitudine con "The Wall" esagerando ovviamente, ma solo per farvi capire quale può essere il termine di paragone di "The Craft Ape", in quanto sembra proprio il lavoro di Waters ad ispirare maggiormente le menti compositive dei Phoenix (dal quale poi si discostano sensibilmente prendendo strade diverse). Lunghi brani d'atmosfera impreziositi da coriste dalle voci angeliche, potenziali hit single incastonati qua e la, e il formato doppio album, con meravigliosa suite finale, contribuisce a dare corpo a questa azzardata affermazione, che azzardata lo è certamente per quanto riguarda interesse, valore intrinseco e importanza storica, ma nel contesto della formazione britannica ci sta tutta. Senza dilungarci ulteriormente sul contenuto dell'album, perché ne avremo modo di scriverne tra qualche giorno, nella rubrica odierna di The Song of the Day ci ascoltiamo una "Laying Traps" che nel suo piccolo vale da sola il prezzo del cd (vabbè, diciamo il prezzo del download su iTunes o Amazon)
E poi non dite che non ve l'avevo detto!


Crippled Black Phoenix - Laying Traps ((Mankind) The Crafty Ape, 2012)



1 commento:

  1. Si si gran pezzo: in particolare la partite centrale strumentale

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...